S.Messa del “Corpus Domini”

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 10,30
S. Messa del “Corpus Domini” e processione per le vie del paese

Il Corpus Domini (espressione latina che significa “Corpo del Signore”), più propriamente Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Sollemnitas Ss.mi Corporis et Sanguinis Christi), o, nella forma straordinaria del ritoromano, Festum Ss.mi Corporis Christi, è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. Si celebra il giovedì successivo alla Leggi tutto “S.Messa del “Corpus Domini””

S.Messa del “Corpus Domini”

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 10,30
S. Messa del “Corpus Domini” e processione per le vie del paese

Il Corpus Domini (espressione latina che significa “Corpo del Signore”), più propriamente Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Sollemnitas Ss.mi Corporis et Sanguinis Christi), o, nella forma straordinaria del ritoromano, Festum Ss.mi Corporis Christi, è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. Si celebra il giovedì successivo alla solennità Leggi tutto “S.Messa del “Corpus Domini””

Veglia Pasquale unitaria

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 21,00

Veglia Pasquale unitaria, con le parrocchie di Rivera, Milanere e Villar Dora.
Nella liturgia della Chiesa cattolica e di altre chiese, la Veglia pasquale è la solenne celebrazione della risurrezione del Signore e poiché celebra la vittoria sul peccato e sulla morte da parte di Gesù Cristo è la celebrazione più importante dell’anno liturgico: per tali ragioni è classificata “madre di tutte le veglie”. È anche la terza celebrazione peculiare del Triduo pasquale ed anche la più ricca e lunga liturgia di tutto l’Anno liturgico: si celebra fra il tramonto del sabato e l’alba della domenica.
La celebrazione della Veglia Pasquale, nonostante sia la più importante dell’anno, non è però molto popolare. Lunghi secoli di scarsa considerazione hanno fatto sì che solo a poco a poco la comunità cristiana stia comprendendo la centralità di questa Notte.
La Veglia rappresenta il cammino del Popolo di Dio (ben espresso nella Liturgia della Parola) fino al suo compimento: la Resurrezione del Salvatore.
« “Secondo un’antichissima tradizione, questa è una notte di veglia in onore del Signore (Ex 12,42). I fedeli, come raccomanda il vangelo (Lc 12,35-36), devono assomigliare ai servi che, con le lampade accese, aspettano il ritorno del loro Signore, perché quando arriva li trovi vigilanti e li inviti a sedersi a tavola” »
(Missale Romanum)

Veglia di Adorazione all’Eucarestia

Cappella beata Anna Michelotti – Almese dalle ore 23,00 di giovedì alle ore 8,00 di venerdì.
Ognuno può impegnarsi ad essere presente per mezz’ora, o più, mettendo il suo nome sul foglio all’ingresso della chiesa.

La sera del giovedì santo, dopo l’ultima Cena, Gesù andò con gli apostoli nel giardino del Getsemani e li invitò a pregare per non cadere nella tentazione. Quest’anno vogliamo offrire al Signore la notte intera di preghiera dal giovedì al venerdì santo.Organizzeremo turni di adorazione di mezz’ora in modo da coprire tutte le ore della notte fino alle 8:00 del mattino. Chi può garantire la sua presenza per uno o più turni, è invitato a segnare il suo nome sul foglio predisposto all’ingresso della chiesa parrocchiale. Questo non esclude che possano esserci più persone nella stessa ora.

Messa in Cena Domini

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 21,00

La Messa nella Cena del Signore (anche con diverse grafie: Messa in Cena Domini, Missa in Cena Domini, Messa in Coena Domini) , è la seconda celebrazione liturgica del tardo pomeriggio o della sera del Giovedì Santo, che nella forma ordinaria del rito romano della Chiesa cattolica inaugura il Triduo pasquale dandogli solenne inizio.

In essa si ricorda l’Ultima Cena del Signore con i suoi discepoli, consumata prima della sua passione nella quale consegnò ai discepoli il Comandamento dell’amore (“Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”, Gv 13,34), dopo aver lavato loro i piedi.

Secondo la dottrina cattolica, Gesù istituì i sacramenti dell’Eucaristia e dell’Ordine sacro.

La liturgia prevede il rito della Lavanda dei piedi ripetendo quello che Gesù stesso fece dopo l’Ultima Cena.

Liturgia penitenziale

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 20,30.

Saranno presenti vari sacerdoti per le Confessioni. E’ bene utilizzare questa serata per fare la Confessione pasquale. La chiesa ci insegna che dobbiamo celebrare il Sacramento dell Penitenza almeno una volta all’anno