Musica di Natale 2017

Chiesa parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 21,00

Il Coro Mater Ecclesiae vi invita al suo tradizionale concerto di Natale con : Sherrie Anne Grieve, soprano
Miyuki Hayakava, soprano
Rita La Vecchia, soprano
Angelica Buzzolan, mezzosoprano
Roberta Garelli, contralto
Franco Giorda, tenore
Ignazio De Simone, basso
Paolo Giacone, organo
Silvano Bertolo, direttore
con la partecipazione del quintetto di ottoni “Brass Express”

Musica d’Autunno 2017

Chiesa parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 21

Il secondo appuntamento della rassegna è un concerto dedicato alla musica per organo e tromba, e in particolare a brani di Bach, Haendel, Mouret, Schumann e Widor. Giovani e molto promettenti i due interpreti, Gabriele Agrimonti e Mattia Gallo. Il primo, nato a Parma nel 1995, dopo aver conseguito il diploma in Organo e composizione organistica presso il Conservatorio della sua città, sta proseguendo gli studi al Conservatorio di Parigi; il secondo, almesino del 1996, frequenta la classe di Tromba del Conservatorio di Torino e da tempo collabora stabilmente con importanti formazioni, come l’orchestra “PianoLink Philharmonic” di Milano, l’Orchestra Filarmonica del Piemonte, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra “Bartolomeo Bruni” di Cuneo e l’Orchestra Sinfonica giovanile del Piemonte.

“Musica d’Autunno” è organizzata dal Coro “Mater Ecclesiae” con il supporto del Comune di Almese, della Fondazione Magnetto e della Finder e con il patrocinio di Organalia e dell’Associazione Cori Piemontesi.

Musica d’Autunno 2017

Chiesa parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 21

“Vivaldi, Bach e dintorni”
La ventiseiesima edizione di “Musica d’Autunno” si aprirà con un concerto del Coro polifonico “Mater Ecclesiae” diretto da Silvano Bertolo e accompagnato dall’organista Paolo Giacone. Nella serata, verranno proposti il Magnificat di Antonio Vivaldi, ossia una delle opere più celebri di musica corale del compositore veneziano, il brano Hör’ mein Bitten, Herr per soprano, coro e organo di Felix Mendelssohn-Bartholdy e altre pagine di Bach, Bruckner, Haendel e Vaughan Williams. Si uniranno al coro, in veste di solisti, i soprani Miyuki Hayakawa e Rita La Vecchia, i contralti Angelica Buzzolan e Roberta Garelli, e il basso Ignazio de Simone.

“Musica d’Autunno” è organizzata dal Coro “Mater Ecclesiae” con il supporto del Comune di Almese, della Fondazione Magnetto e della Finder e con il patrocinio di Organalia e dell’Associazione Cori Piemontesi.

Concerto di Primavera

Santuario Maria Madre della Chiesa (chiesa vecchia) – Almese ore 21,00

Tradizionale concerto di primavera offerto dalla Filarmonica Almesina, diretta dal maestro Gianluca Oria, quest’anno con la Filarmonica Meanese diretta dalla maestra Paola Convertino

Concerto di “Organalia”

Chiesa Parrocchiale – Almese ore 21,00

“Organalia 2017”, che, com’è avvenuto nelle ultime edizioni, proporrà appuntamenti concertistici in quattro ambiti territoriali della Città Metropolitana, a Torino, nei dintorni del capoluogo subalpino, nel Canavese e nelle Valli di Lanzo. Organalia è un progetto di valorizzazione dei luoghi di culto della Città Metropolitana di Torino attraverso il linguaggio universale della musica, avviato sin dal 2002 dall’allora Provincia di Torino. Fin dall’inizio il progetto è stato sostenuto dalla Fondazione CRT, che ha creduto nella validità di un’iniziativa volta a far conoscere al grande pubblico la musica organistica, gli organi, le chiese e le moltissime località del territorio provinciale. L’edizione 2017 di Organalia è patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Città di Torino e dalla Città Metropolitana. Indispenabile, come sempre, la collaborazione dei Comuni sedi dei concerti, oltre che dell’Unione Montana delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone.

Il circuito “Nei dintorni di Torino” si aprirà ad Almese nella parrocchiale con un concerto interamente dedicato al compositore canavesano naturalizzato americano Pietro Alessandro Yon. Ne saranno protagonisti l’organista Massimo Gabba, la pianista Angiola Rocca e l’arpista Chiara Sebastiani.