S.Messa del “Corpus Domini”

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 10,30
S. Messa del “Corpus Domini” e processione per le vie del paese

Il Corpus Domini (espressione latina che significa “Corpo del Signore”), più propriamente Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Sollemnitas Ss.mi Corporis et Sanguinis Christi), o, nella forma straordinaria del ritoromano, Festum Ss.mi Corporis Christi, è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. Si celebra il giovedì successivo alla Leggi tutto “S.Messa del “Corpus Domini””

S.Messa del “Corpus Domini”

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 10,30
S. Messa del “Corpus Domini” e processione per le vie del paese

Il Corpus Domini (espressione latina che significa “Corpo del Signore”), più propriamente Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo (Sollemnitas Ss.mi Corporis et Sanguinis Christi), o, nella forma straordinaria del ritoromano, Festum Ss.mi Corporis Christi, è una delle principali solennità dell’anno liturgico della Chiesa cattolica. Si celebra il giovedì successivo alla solennità Leggi tutto “S.Messa del “Corpus Domini””

S.Messa in onore beata Anna Michelotti

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 11,00

La beata Anna Michelotti è compatrona della nostra parrocchia.

Anna Michelotti, in religione madre Giovanna Francesca della Visitazione (Annecy, 29 agosto 1843 – Torino, 1º febbraio 1888), è stata una religiosa italiana, fondatrice della congregazione delle Piccole Serve del Sacro Cuore di Gesù per gli Ammalati Poveri.

Nata nell’Alta Savoia, dopo la morte del padre, che aveva ridotto in povertà la famiglia, si trasferì da uno zio prete ad Almese: il sacerdote, intuendone la vocazione religiosa, la inviò a Torino consigliandole di entrare in un ordine monastico. La Michelotti si rivolse al monastero delle visitandine presso il santuario della Consolata, ma non possedendo una dote non venne ammessa.

Fu educata dalle Suore di San Carlo di Lione e nel 1862 entrò tra loro come novizia, ma sentendosi maggiormente chiamata all’assistenza agli ammalati che all’insegnamento abbandonò la congregazione. Assieme a una compagna, nel 1869 iniziò a visitare gli ammalati poveri di Lione a domicilio, ma allo scoppio della guerra franco-prussiana dovette interrompere tale attività.
Nel 1871 si stabilì a Moncalieri e ogni giorno si recava a Torino per far visita ai poveri malati. Si stabilì a Torino nel 1874 e ottenne dall’arcivescovo il permesso di iniziare una congregazione femminile per continuare il suo apostolato: prese il nome religioso di Giovanna Francesca in onore della santa fondatrice dell’ordine della Visitazione.
Ridotta negli ultimi suoi anni a letto per un asma bronchiale cronica, venne costretta ad abbandonare il governo della sua congregazione. Morì il giorno dopo la scomparsa di Giovanni Bosco e fu sepolta con il cingolo francescano annodato in vita.

La causa di canonizzazione fu introdotta il 6 dicembre 1942. Il 15 dicembre 1966 papa Paolo VI ne ha decretato le “virtù eroiche” riconoscendole il titolo di venerabile.
Lo stesso pontefice l’ha proclamata beata il 1º novembre 1975.

S.Messa per festa del gruppo Alpini

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 11,00

Santa messa che gli alpini come ogni anno, dedicano ai loro soci “andati avanti”.

Gli Alpini sono le truppe da montagna dell’Esercito Italiano, come lo erano per il Regio Esercito, e rappresentano una specialità dell’arma di fanteria specializzata nella guerra sui terreni montani. Queste truppe, sono attualmente organizzate sostanzialmente su due brigate operative inquadrate nel Comando truppe alpine.
Formatisi il 15 ottobre 1872, gli Alpini sono il più antico corpo di fanteria da montagna attivo nel mondo, originariamente creato per proteggere i confini montani settentrionali dell’Italia con Francia, Impero austro-ungarico e Svizzera. Nel 1888 gli Alpini furono inviati alla loro prima missione all’estero, in Africa, continente nel quale sono tornati più volte nella loro storia, per combattere le guerre coloniali del Regno d’Italia. Essi si sono distinti durante la prima guerra mondiale, quando furono impiegati nei combattimenti al confine nord-est con l’Austria-Ungheria, dove per tre anni dovettero confrontarsi con le truppe da montagna austriache e tedesche, rispettivamente Kaiserschützen e Alpenkorps, in quella che da allora è diventata nota come la “guerra in alta quota”. Durante la seconda guerra mondiale, gli alpini combatterono a fianco delle forze dell’Asse principalmente nei Balcani (nel difficile teatro greco-albanese) e sul fronte orientale, dove, impegnate sulla linea del Don invece che nel Caucaso come inizialmente previsto, subirono perdite gravissime durante la battaglia difensiva e la tragica ritirata dell’inverno 1942-1943.
A causa della riorganizzazione dell’Esercito Italiano dopo la fine della guerra fredda, nel 1990 tre delle cinque brigate alpine e molte unità di supporto furono sciolte. Dal 2003 gli Alpini sono impegnati in Afghanistan.

Festa S.Antonio abate

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 11,00

Al termine della S. Messa, per la sua intercessione, invocheremo la benedizione di Dio sugli animali e sugli automezzi presenti sul piazzale della chiesa.

Sant’ Antonio abate, detto anche sant’Antonio il Grande, sant’Antonio d’Egitto, sant’Antonio del Fuoco, sant’Antonio del Deserto, sant’Antonio l’Anacoreta (Qumans, 251 circa – deserto della Tebaide, 17 gennaio 357), fu un eremita egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degli abati.
A lui si deve la costituzione in forma permanente di famiglie di monaci che sotto la guida di un padre spirituale, abbà, si consacrarono al servizio di Dio. La sua vita è stata tramandata dal suo discepolo Atanasio di Alessandria. È ricordato nel Calendario dei santi della Chiesa cattolica e da quello luterano il 17 gennaio, ma la Chiesa copta lo festeggia il 31 gennaio che corrisponde, nel loro calendario, al 22 del mese di Tuba.

Festa dell’Azione Cattolica

Chiesa Parrocchiale Natività di Maria Vergine – Almese ore 11,00

Nel giorno dell’ Immacolata Concezione la Santa Messa sarà dedicata all’annuale festa dell’Azione Cattolica Parrocchiale, nella celebrazione verranno benedette le tessere.

L’Azione Cattolica Italiana (in acronimo AC o ACI) è la più antica, ampia e diffusa tra le associazioni cattoliche laicali d’Italia.
Nel 1954 contava due milioni e mezzo di iscritti, dei quali un milione e settecento tra le sole associazioni giovanili; nel 1959 giunse Leggi tutto “Festa dell’Azione Cattolica”