Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Festa della Madonna della neve

agosto 5 @ 11:00 - 12:00

Cappella Madonna della neve, borgata Bertolo – Almese ore 11,00

In occasione della festa della Madonna della Neve, nella cappella di borgata Bertolo, santa messa ore 11,00, a seguire tradizionale pranzo all’aperto a cura del gruppo alpini di Almese coadiuvati da volontari. Nel pomeriggio alle ore 16 recita del S.Rosario.

La leggenda
Secondo quanto narrato da vari autori cristiani, Giovanni era un ricco patrizio che viveva a Roma. Durante la notte del 4 agosto 352 d.C. egli avrebbe visto in sogno la Vergine Maria che chiedeva di costruire una basilica nel luogo dove il mattino seguente avesse trovato della neve fresca. Giovanni, la mattina seguente, corse da Papa Liberio per raccontargli quanto visto e il pontefice confessò di aver avuto la stessa visione. Il prodigio nel frattempo si era avverato e per ordine di Liberio si fece tracciare la pianta di una grandiosa basilica esattamente dove cadde la neve di agosto. Sempre secondo la storia, la basilica sarebbe stata finanziata dal patrizio stesso e prese il nome di Basilica di Santa Maria della Neve (o Basilica Liberiana dal nome del Papa, popolarmente ad Nives).

Storia
l titolo di Madonna della Neve al contrario di quelli più recenti come Madonna degli abissi marini, Madonna delle cime dei monti, madonna delle grotte ecc. affonda le sue origini ai primi secoli della chiesa ed è molto legata alla nascita della Basilica di S. Maria Maggiore in Roma.

L’antica chiesa fu atterrata al tempo di Sisto III che in ricordo del Concilio di Efeso dove si era solennemente decretata la Maternità Divina di Maria, volle innalzare a Roma una basilica più grande in onore della Vergine, utilizzando anche i materiali di recupero della chiesa antecedente. In quel periodo a Roma nessuna chiesa o basilica raggiungeva lo splendore e la grandezza del nuovo luogo di culto, qualche decennio dopo, le fu dato il titolo di Basilica di S. Maria Maggiore, per indicare la sua prevalenza su tutte le chiese dedicate alla Madonna. Nei secoli seguenti la basilica ebbe vari interventi di restauro strutturale e artistico, fino a giungere nel 1750 le forme architettoniche che oggi ammiriamo. Dal 1568 la denominazione ufficiale della festa liturgica della Madonna della Neve è stata modificata nel termine; dedica di Santa Maria Maggiore con celebrazione rimasta al 5 agosto e miracolo della neve in agosto non più citato poiché leggendario e non documentato. Il culto sulla Madonna della Neve andò comunque sempre più confermandosi, tanto è vero che tra il XV e il XVIII secolo ci fu la massima diffusione delle chiese dedicate alla Madonna della Neve, con l’istaurandosi di tante celebrazioni locali che ancora oggi coinvolgono interi paesi e quartieri di Città. A Roma il 5 agosto nella matriarcale Basilica di Santa Maria Maggiore, il miracolo viene ricordato con una pioggia di petali di rosa bianca, cadenti dall’interno della cupola durante la solenne celebrazione liturgica. Il culto come si è detto ebbe grande diffusione, oggi in Italia si contano 152 edifici sacri fra chiese, santuari, basiliche minori ecc. intitolate alla Madonna della Neve. Ogni regione ne possiede una notevole quantità, in particolare concentrate su zone dove la neve non manca, le regioni che primeggiano sono: il Piemonte con 31, la Lombardia con 19, la Campania con 17. In provincia di Napoli il culto e celebrazione è molto solenne, coinvolgendo le comunità di fedeli con manifestazioni esterne e folcloristiche.

Dettagli

Data:
agosto 5
Ora:
11:00 - 12:00
Tag Evento:
, ,